In bellezza/ Salute

Combattere la Cellulite: 10 Alimenti per Contrastarla a Tavola

cibi anticellulite
  1. Home
  2. /
  3. Salute
  4. /
  5. Combattere la Cellulite: 10 Alimenti per Contrastarla a Tavola

Tra le principali cause della cellulite c’è l’alimentazione, dunque intervenendo su quello che mangiamo è possibile iniziare a combattere la cellulite: basando la propria dieta su cibi naturali come quelli elencati in questo articolo si depura il corpo e migliora la microcircolazione nelle gambe.

Combattere la cellulite mangiando: certo detta così potrebbe apparire paradossale, ma siccome “siamo quel che mangiamo” ecco che è facile intuire come anche il cibo possa essere considerato tra i migliori rimedi naturali contro la cellulite. Va detto che la cellulite non è una malattia ed è considerata da molti medici tra i caratteri distintivi del genere femminile, ma in ogni caso la pelle a buccia d’arancia antiestetica ed un suo eccesso va ovviamente contrastato. Non proponiamo ovviamente una dieta anticellulite perché non esiste, ma una serie di alimenti contro la cellulite, che aiutano a depurare il corpo e hanno effetti benefici sulla vostra estetica.

Combattere la cellulite: i migliori alimenti contro la buccia d’arancia

Tutti questi cibi migliorano la circolazione e sono molto efficaci come rimedi per la cellulite sulle gambe ma anche il senso di gonfiore e di pesantezza delle gambe.

Mirtillo: tra i frutti di bosco più apprezzati, è ricco di vitamina A e C, di ferro, di calcio e fibre, è un buon vasoprotettore e ha benefici sul microcircolo, fondamentale per combattere la cellulite.

Pompelmo rosa: aiuta a dimagrire e ha effetti positivi sulla concentrazione dei lipidi nel circolo sanguigno, come una ricerca dell’Università dell’Arizona ha dimostrato; è utile contro la cellulite e la ritenzione idrica perché il potassio, di cui è ricco, ha effetti drenanti.

Broccoli: tra gli ortaggi invernali più amati, i broccoli sono molto efficaci nel contrastare la cellulite ma vanno cotti poco per evitare che perdano le sostanze utili (devono restare croccanti).

Ananas: il dolce frutto va mangiato fresco, non conservato, così mantiene la bromelina, sostanza molto sensibile al calore e alla conservazione in scatola.

Porri e cipolle: ok non è facile mangiarli, ma in questo caso si possono anche preparare zuppe o creme, anche se crudi sono meglio; depurano l’organismo e hanno un effetto diuretico, abbassano la pressione.

Frassino: ovviamente non ti sto dicendo di mangiare un pezzo di albero! Ma con le fogli di frassino e altri ingredienti naturali facilmente reperibili in erboristeria puoi fare una efficace tisana drenante anticellulite.

Frutta a guscio: i grassi buoni contenuti nelle noci, nelle mandorle, nelle nocciole hanno effetti positivi sul sistema circolatorio, inoltre sono ricche di magnesio; ovviamente la frutta secca a guscio va mangiata non salata e con moderazione se siete a dieta (sappiate inoltre che le arachidi sono legumi, non frutta a guscio, quindi non vanno considerate!).

Caffè verde: oltre ad avere effetti disintossicanti e antiossidanti, aiuta a regolare l’idratazione della pelle; è un integratore con molti benefici ed economico, naturale e senza controindicazioni, in questo articolo maggiori informazioni sul caffè verde per dimagrire e depurarsi.

Prezzemolo: tra le piante aromatiche più apprezzate, è un rimedio naturale contro la cellulite perché aiuta a regolare la pressione sanguigna (è ricco di potassio) e favorisce l’eliminazione delle tossine.

Zenzero e curcuma: due spezie non molto diffuse nella cucina italiana ma con molte virtù, il primo aiuta a bruciare grassi (grattugia un po’ di radice zenzero in acqua con limone e miele per il mal di gola), la seconda ha proprietà antitumorali, antinfiammatorie, diuretiche e lipolitiche.

Limone: è sempre più diffusa l’abitudine di bere appena svegli un bicchiere di acqua tiepida con succo di limone, un agrume che aiuta a depurare l’intestino, a rendere luminosa la pelle, a migliorare la circolazione sanguigna e la pressione.